"Gioco-Sport" nella Scuola Primaria

Progetto Tecnico di Intervento

PREMESSA

L'attività motoria è ritenuta, pedagogicamente uno strumento fondamentale per lo sviluppo della personalità del bambino e delle sue capacità di apprendimento.
Il gioco di squadra con la palla, con o senza contatto fisico, è considerato il mezzo didatticamente e metodologicamente ideale per lo sviluppo delle capacità motorie.
Data la premessa il progetto in questione intende perseguire il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

• Promozione delle capacità senso percettive,
• Consolidamento degli schemi motori ed educazione delle capacità motorie,
• Collegamento tra la motricità e l'acquisizione delle abilità gestuali e mimiche,
• Sviluppo delle caratteristiche morfologiche - biologiche,
• "Educare" il gioco nelle varie espressioni,
• Avviare i bambini allo sport inteso come momento di incontro (non di scontro),
• Misurazione delle proprie capacità e verifica del livello di apprendimento.

CARATTERISTICHE DEL PROGETTO

Le caratteristiche del progetto sono le seguenti:

  • Adeguatezza psicologica e fisiologica, in relazione all'età dei bambini, in base al ciclo di studi: - attività motoria - psicomotricità
    - gioco con la palla-avviamento al gioco sport
    - minivolley
    - minibasket
    - primi passi con l'atletica

  • Episodicità degli interventi: da concordare con ogni singola scuola
    Incontri: LUNEDI' al VENERDI' orari da concordare con i docenti

  • Istruttori: Laureati in Scienze Motorie e Tecnici Qualificati Federali

  • Il Coordinatore e Responsabile tecnico: prof. Paolo Iervolino diplomato ISEF, master in psicologia dello sport, allenatore federale di terzo grado, specializzazione in attività giovanile ed ex atleta professionista di serie A di pallavolo.

Instagram Social Feed