La Storia, la filosofia, gli obiettivi

stadion 2"Stadion" nell'antichità era il nome di una gara Olimpica di corsa. Oltre allo "Stadion", tra le competizioni olimpiche, esistevano altri tipi di gare ma lo "Stadion" era la più prestigiosa. Il vincitore, veniva spesso considerato come il vincitore degli interi Giochi e per secoli l'olimpiade prese il nome del vincitore della corsa  dello "Stadion", il quale doveva poi accendere il fuoco olimpico dei giochi successivi.

Ai Giochi Olimpici, lo stadion (inteso come edificio), era grande a sufficienza da contenere venti concorrenti (la pista era larga circa 29 metri), e la gara consisteva essenzialmente in uno sprint su un rettilineo lungo 192.27 metri.


 

La società "STADION VOLLEY" nasce nel 2010 da un programma ideato e  voluto da PAOLO IERVOLINO in collaborazione con alcune scuole di Pallavolo nazionali professionistiche per i settori giovanil e con il patrocinio di Provincia di Brescia e Regione Lombardia, per formare ed istruire i giovani nel gioco della Pallavolo.

Direzione Tecnica

Il Direttore Tecnico di "Stadion Volley" è PAOLO IERVOLINO che ha maturato le sue esperienze nella Pallavolo in oltre trent'anni di attività sui campi da gioco, prima come giocatore e poi come allenatore.

iervolino tesseraCOME GIOCATORE:
DAL 1979 AL 1981   Giocatore Campionato Italiano di Pallavolo SERIE C1 e SERIE B
DAL 1982 AL 1997   Giocatore Campionato Italiano di Pallavolo SERIE A1 e SERIE A2

COME ALLENATORE:
Da Sempre allena i settori giovanili della Pallavolo.
Dalla Campania con 4 finali nazionali giovanili disputate alla Lombardia con 7 finali nazionali giovanili disputate.
Ha allenato sempre i settori giovanili maschili di pallavolo dalla under 14 alla under 20.

QUALIFICHE E TITOLO DI STUDIO

  • Diploma di laurea dell’I.S.E.F.
  • Allenatore federale terzo grado (il più elevato)
  • Specializzazione per i settori giovanili
  • Master di Psicologia dello Sport in età evolutiva

OBIETTIVI

Tra i principali obiettivi di "Stadion Volley" c'è la formazione e la costruzione del giovane atleta.

Durante l'età evolutiva dell'alunno è necessario avere la massima attenzione all’aspetto pedagogico ed all'aspetto educativo.
Il metodo di lavoro in palestra tiene conto in particolar modo della sfera FISICA, TECNICA, TATTICA e PSICOLOGICA.

GRUPPI DI LAVORO

I gruppi di lavoro si articolano su 8 diversi percorsi in funzione dell'età degli atleti:
A) PSICOMOTRICITA’  in questo settore avviamo e costruiamo il movimento dei piu piccoli dai 3 ai 5 anni
B) PALLA RILANCIATA  per i bambini dai 6 agli 8 anni
C) MINIVOLLEY               per i bambini dai 9 ai 10 anni
D) UNDER  12
E)  UNDER 14
F) UNDER  15
G) UNDER  16
H) UNDER  18

LE NOSTRE VOLLEY SCHOOL

Attualmente sono operative 3 Volley School:

Cellatica (BS)            maschile e femminile
Gussago (BS)           solo maschile
Brescia - Urago Mella  maschile e femminile

squadra 2012 cript
 

Instagram Social Feed